troccoli e melanzane

tutti sanno che amo le cose semplici, piatti veloci da preparare ma sempre ricchi di sapore.
questa ricetta non fa eccezione.
si tratta di un primo piatto sostanzioso ma con soli tre ingredienti.
troccoli, pomodori e melanzane.
volete prepararli?
prendete una padella antiaderente e fate rosolare le melanzane tagliate a cubetti in poco olio. aggiustate di sale e, quando saranno ben dorate, mettetele da parte.
nella stessa padella fate soffriggere qualche anello di cipolla e poi unite i pomodori tagliati grossolanamente.
quando si saranno ammorbiditi, unite le melanzane e i troccoli che nel frattempo avrete lessato lasciandoli al dente.
se occorre, unite un paio di cucchiai di acqua di cottura e fateli saltare per amalgamare.
semplice no? bon appetit!

IMG_4785.JPG

IMG_4786.JPG

a pranzo un panino…

trovare un buon prosciutto cotto o crudo per me sta diventando un’impresa, ma quando capita: evviva! stavolta gli dei della gastronomia hanno esaudito le mie preghiere e allora rosetta al prosciutto sia.
con i funghi champignon però, perché ci stanno benissimo con il prosciutto cotto, non trovate? li ho tagliati a fettine e fatti rosolare in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale.
buon panino e buona settimana a tutti voi!
IMG_4459.JPG

mini penne al pesto

non sono una grande fan dei pinoli: per il mio pesto preferisco usare noci, nocciole o mandorle, dipende da cosa ho in dispensa; le nocciole sono le mie preferite e non mancano mai.
per questo primo piatto, superveloce da preparare, ne occorre una manciata.
tritatele con delle foglioline di basilico ben lavate e asciugate con cura, un filo d’olio e un pizzico di sale, e il gioco è fatto.
scolate la pasta al dente e fatela saltare col pesto e poca acqua di cottura; una spolverata di parmigiano reggiano et voilà. bon appetit!
IMG_4273.JPG

IMG_4272.JPG

sautè di pollo e verdure

questa è una delle mie ricette svuota frigo, perfetta quando state per partire e non volete lasciare nulla che al vostro ritorno vi apparirà come la mummia di Tutankhamon, o quando vi tocca pulire il frigo (cosa che odio, esiste qualcuno a cui piace pulire il frigo?).
avete due zucchine, qualche pomodorino, una costa di sedano che vi implorano di uscire dal frigorifero? un peperone rosso o giallo e delle carote che sono li da un po’ (per me tre giorni sono già troppi… intendiamoci)? una cipolla rossa o bianca o ramata?
scegliete voi: lavate ben bene tutte le verdure, tagliatele a cubetti o a rondelle e fatele “saltare” in padella. tagliate il petto di pollo a striscioline e fatelo rosolare in un’altra padella antiaderente. unite il tutto, regolate di sale e se vi va aggiungete una macinata di pepe.
fatto! bon appetit!

20140412-162310.jpg

pasta rucola e patate a modo mio

pasta rucola e patate è un classico qui da noi in Puglia.
si prepara spesso, sia in bianco che al pomodoro; di solito usiamo le orecchiette (un altro classico pugliese). si lessano le patate tagliate a tocchetti, poi la rucola e infine la pasta. si fa tutto nella stessa pentola e potete scegliere se cuocere la pasta insieme agli altri ingredienti o da sola nell’acqua di cottura di rucola e patate dopo averle scolate con una schiumarola.
io al posto delle orecchiette ho usato gli spaghetti.
ho lessato le patate tagliate a piccoli cubetti e dopo un po’ (circa 10 minuti) ho aggiunto gli spaghetti.
a parte ho preparato un trito di rucola e nocciole, con un filo di olio extravergine di oliva.
uniti gli ingredienti, non resta che saltare la pasta con un mestolo di acqua di cottura e provare questa variante.
ci sta bene anche un po’ di peperoncino, se vi piace… bon appetit!

IMG_4088.JPG

IMG_4086.JPG

IMG_4085.JPG